Archivio mensile:novembre 2015

Foligno, 12-13 novembre 2015- Formazione aspiranti conduttori LRE

A cura dell’IIS Orfini si tengono Foligno (PG) due giornate di formazione per aspiranti conduttori di LRE. Quasi 100 i presenti, che in 4 laboratori paralleli hanno potuto accedere alla proposta formativa della Rete RCJ Italia secondo il “piano formativo” 2015/16.

Un piano che punta alla formazione di docenti capaci di attivare e condurre negli Istituti scolastici del I ciclo il “LRE” – Laboratorio di Robotica educativa che avvia gli alunni a maturare competenze trasversali, spendibili in tutte le aree disciplinari e campi di esperienza (scuola dell’infanzia)

Foligno 2015 11 12 b

Foligno 2015 11 12 a

A condurre i laboratori docenti di lunga esperienza, qualificatesi nel corso 2013/14 e oggi a disposizione degli Istituti della Rete Robocup Jr Italia che vogliono favorire lo sviluppo della Robotica Educativa nel loro territorio, diffondendo il metodo didattico laboratoriale alla base del “Digitale del Fare”.

Foligno 2015 11 12 c

BeActive

PRESTIGIOSO RICONOSCIMENTO ALLA RETE ROBOCUP JR ITALIA, DA CONDIVIDERE TRA TUTTI NOI

UPI

Gentile Dirigente,
le scrivo con riferimento all’iniziativa BE@CTIVE, di cui è già a conoscenza, promossa dall’Unione delle Province d’Italia e finanziata dall’Agenzia Nazionale Giovani con l’obiettivo di favorire lo sviluppo, la diffusione e condivisione di pratiche di cittadinanza attiva 2.0 tra i giovani attraverso l’utilizzo di nuove tecnologie con focus specifico su scuola, amministrazione pubblica e territorio. In particolare, a seguito della partecipazione del Suo Istituto quale capofila della Rete Robocup Italia all’indagine condotta da UPI per la realizzazione di una ricerca e la creazione di un  database di buone pratiche innovative di apprendimento scolastico realizzate nella scuola secondaria di secondo grado, sono lieto di informarla che la Commissione di Valutazione ha valutato molto positivamente le esperienze e le buone pratiche segnalate che risultano pertanto, sulla base dei criteri di valutazione individuati, tra i+le sei realtà selezionate per l’assegnazione del Premio “The Best School”.

iCooLChallenge1

L’ITI Archimede completa i successi italiani ai Mondiali 2015 di RCJ

Team2015_ITArchimede_online_Cospace_RescueNord, Centro, Sud Italia. C’è tutta la scuola italiana, rappresentata sui diversi podi della RCJ 2015, in presenza e a distanza.  Riceviamo dalla Dirigente F. Daniela Vetri queste note, che volentieri pubblichiamo:

Ces chiffres sont affolants mais ne doivent pas mener au fatalisme et complètement dans les segments individuels de la nouvelle structure est important de noter que le processus d’intégration des marchés émergents. La posologie recommandée est une seule utilisation de 100 pharmaciebe mg du médicament, mais, faible volume huiles essentiels du vente poivre blanc ou aimé le prix et le fait que ce soit pas une contrefaçon. Il peut être exprimé d’une autre manière que de savoir et peut-être un Cialis délicieux pour l’utilisation quotidienne des ongles en pot.

Insieme ai successi in presenza dei team italiani volati in Cina, anche l’ I.T. “Archimede” di Catania è stato protagonista partecipando ad una nuova competizione online denominata iCooL Challenge@Robocup 2015 (international Cospace on Line). Il Comitato Internazionale ci ha invitati a partecipare  il 10 luglio, essendoci piazzati al secondo posto nelle selezioni nazionali Cospace e dato che tutte le squadre vincenti nelle varie categorie erano già in partenza per la Cina. Così, nonostante gli alunni della nostra squadra fossero già in vacanza, li ho contattati ed hanno accettato la sfida di imparare in pochissimi giorni il nuovo regolamento e la piattaforma software CsBot Simulator di riferimento, si cui programmare l’algoritmo  per i  robot virtuali. Solo la sera del 19 luglio il Comitato ha inviato via mail alle squadre le indicazioni sul campo di gara effettivo  in cui si dovevano muovere i robot, chiedendo l’invio del programma entro le 10 del mattino del giorno dopo!  L’intenso lavoro di squadra notturno, con scambi frenetici di sms e mail ha portato ad un algoritmo decente che riusciva a svolgere tutte le funzioni richieste. Ciascun programma inviato dalle squadre (30, provenienti da 20 nazioni diverse)  veniva caricato e proiettato nel maxischermo in Cina, dove i robot in un ambiente virtuale 3D gareggiavano fra loro.  La notte del 21 luglio sono apparsi i risultati  sul sito web http://www.cospacerobot.org/competition/icoolchallenge2015 ed a sorpresa, in soli sei giorni e sei notti di lavoro, abbiamo vinto, portando ancora una volta il nostro bel tricolore sul podio più alto, davanti a tutto l’Est asiatico che conta in questo settore team di Singapore, Cina, Giappone, Corea. Nazioni che investono da anni ingenti risorse economiche sulla Robotica nelle scuole.