RCJ VENETO 2012

Cronaca fotografica:

L’arrivo delle squadre venete e degli arbitri da Trento. Gli incontri di Bolzano (26 marzo) e questo di Vicenza sono stati un’ottimo allenamento epr gli arbitri che saranno in campo nella IV ed. di Riva del Garda.

L’accogleinza è curata dall’Associazione Genitori dell’Itis Rossi. Che già si erano distinti nella gara nazionale Vicenza 2010. Complimenti all’Associazione e al Presidente del Consiglio di Istituto!

Il  Logo dell’Itis Rossi e della nostra Rete di scuole facevano bella figura … al banco dell’accoglienza e tra i campi di gara

Mentre le squadre avviavano le gare, molti alunni di scuola media erano ospiti in aula magna, dove tra filmati e dismostrazioni di Dance hanno potuto conoscere la Robocup Jr e le imprese delle squadre dell’Itis Rossi, in Italia  e ai mondiali di Istanbul. 

Simonetta Siega ha illustrato a insegnati e alunni di scuola media i programma della RCJ UNDER 14.

Le gare di Rescue A - B e Soccer in diverse aule e palestre nel seminterrato, con spazi adeguati.

Ovviamente la Rescue A è stata la più affollata: 3 campi a disposizione per due turni di gara.

Mentre gli alunni erano in gara, i professori hanno potuto confrontarsi per valutare alcuni dettagli in vista della gara di Riva del Garda.

La gara è stato un ottimo test per i prototipi in sviluppo. Alcune squadre più che la vittoria cercavano conferme. Per molti ancora corridoio e rampa rappresentano due punti critici. Sul forum e via mail riceverete informazioni dettaglate per non avere sorprese, a Riva del Garda.

Sebbene autocostruiti e Arduino iniziano a difondersi, robot realizzati col kit Lego Mindstorm non mancano (abbiamo mascherato la foto … giusto?) 

Ed ecco la classifica finale

Le coppe. Non si scherza: una gara regionale beno rganizzata, dall’accoglienza alla premizione finale. COMPLIMENTI ALL’ITIS ROSSI. Un esempio che speriamo sia seguito nei prossimi anni, dagli Istituti delle regioni più attive nella Robocup Jr Italia!

Il Dirigente prof. Gaggino ha accolto con Fair Play la vittoria del team dello Scalcerle di Padova. Come pure Stefano Andriolo e Donato Vodola … anche se la gara che conta sarà quella di Riva del Garda. 

Però, anche vincere i regionali è sempre una bella esperienza! Complimenti ai ragazzi e ai prof! a tutti, ovviemnete, perchè tutti hanno imparato moltissimo, e sono già al lavoro per sviluppare il robot da portare ai nazionali.

Vicenza, 31 marzo 2012, Giovanni Marcianò